.
contributo inviato da forumpd il 27 febbraio 2008

FAQ: Domande più frequenti
 
In cosa consiste l’iscrizione?
L’iscrizione a PD Network è libera e permette agli utenti di partecipare attivamente alla costruzione del social network online dei sostenitori del PD. La partecipazione al PD Network consiste nella possibilità di inviare contributi, di aggregare il proprio blog, di segnalare iniziative sul territorio e molto altro.
L’utente compila una semplice maschera di iscrizione che può eventualmente completare successivamente con altri dati: immagine, posizionamento geografico, recapiti sul territorio e online, interessi, etc. In questo modo potrà contribuire attivamente con i propri articoli e conoscere altri membri del social network del suo territorio o con interessi comuni.
 

Se mi iscrivo a PD Network sono automaticamente iscritto ai Forum Democratici?
Il PD Network è il social network ufficiale del Partito Democratico. I Forum Democratici sono dei luoghi di aggregazione tematici, promossi dal Partito Democratico, che si basano sullo stesso concetto di social network.
Chi è iscritto a PD Network può utilizzare gli stessi dati per completare l’iscrizione a uno dei FORUM DEMOCRATICI promossi dal Partito Democratico. Vedi qui l’elenco dei Forum Democratici.
Per iscriversi a un FORUM, se già iscritto a PD Network, basta andare nella pagina LOGIN del FORUM, accedere con i propri dati (nome / password) e poi confermare la volontà di partecipare al Forum Democratico scelto.
 
Viceversa, un iscritto a uno dei FORUM DEMOCRATICI, può partecipare anche alle attività del PD Network, utilizzando gli stessi dati. La procedura, anche qui, è semplice: andate nella pagina LOGIN del PD Network (menu in alto). Inserite il vostro nome e password, e confermate poi nella pagina di iscrizione la volontà di partecipare al social network.
 
 
Mi sono iscritto e ho aggregato il mio blog: perché non vedo tutti i miei contenuti pubblicati ?
Il PD Network non è un aggregatore generalista.
La redazione di PD Network legge tutti i post aggregati automaticamente dai blog degli iscritti e promuove nel social network solo quei contributi compatibili con lo spirito del PD Network.
La redazione si riserva il ruolo di stimolatore della discussione, raccoglie e legge gli interventi degli utenti della rete. Ogni utente, attraverso la pubblicazione di materiale sul proprio blog può sottoporre temi al Partito Democratico e agli altri membri della community. Contenuti offensivi, fuori tema, ingiuriosi e genericamente non in linea con le normali regole di netiquettes non saranno pubblicati.    
 
 
Perché aggregare il mio blog se posso proporre un contributo direttamente?
Lo scopo del PD Network è quello di valorizzare i contenuti prodotti dagli utenti nelle loro piazze virtuali, nei loro blog e siti preferiti.
E’ molto importante che i contenuti di interesse per la discussione non siano tutti disponibili solo in questo luogo, ma anche e soprattutto nei blog o nei siti degli iscritti. Questo permetterà alla discussione di uscire dal confine virtuale di questa piazza, e di stimolare in tanti luoghi della rete, conversazioni e proposte da parte di altri lettori.
Posso inserire nei commenti dei collegamenti ipertestuali a materiali caricati e/o ad altri commenti collegati?
Certo, basta copiare il link che si desidera riportare all’interno del proprio contributo.


Non mi arriva la mail con il link di conferma o il codice di attivazione?
Assicurati di aver completato correttamente ogni passaggio al momento della registrazione ed aspetta la mail di conferma.
In ogni caso puoi contattare direttamente il moderatore del forum
Oppure mandare una mail a forum@pdnetwork.it.


Ho perso la mia login e password
Se hai perso la tua login o la tua password puoi recuperarle attraverso questa pagina http://www.go.ilcannocchiale.it/member/loginservices.aspx

TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di mamili inviato il 14 luglio 2009
Premesso che Grillo mi sta' pesantemente sulle palle, non capisco perchè non si possa iscrivere al PD.
Sarebbe la volta buona per costrigerlo a cimentarsi con noi militanti ed elettori, senza comizi a pagamento o il filtro del blog.
Il cosidetto gruppo dirigente PD dovrebbe avere più fiducia nelle capacità critiche dei suoi militanti ed elettori che continuiamo a votarli, nonostante lo spettacolo poco edificante che molte volte ci offrono, pensate che sopportiamo (personalmente con disgusto lo anche votata) la senatrice binetti, quella con il cilicio!!!
Altrimenti mi nasce il sospetto che abbiano la coda di paglia, e allora grillo qualche ragione forse ce l'ha.
commento di Volpf inviato il 26 giugno 2009
Vorrei che il prossimo e primo congresso del PD fosse l'occasione per discutere su:
- analisi dei motivi strutturali della egemonia della destra in Italia negli ultimi quindici anni e quindi di cosa è accaduto e come combatterlo per cambiare;
- proposte su come riprendere l'iniziativa politica individuando le forze sociali di riferimento e le nostre politiche di alleanza con gli altri gruppi sociali;
- individuazione dei nostri riferimenti culturali (plurali,aperti ma pur sempre riferimenti);
- definizione di una posizione durissima contro:
attacco all'indipendenza dei giudici;
attacco alla libertà di stampa;
attacco alla scuola pubblica ;
attacco ai diritti dei lavoratori e alla loro rappresentanza sindacale
(oppure fare questo è mero antiberlusconismo non sufficiente?);
- definizione della nostra idea di società (senza un pò di utopia come facciamo
a dare senso alla nostra attività e a giustificare la nostra azione?)
- discutere un programma da presentare al paese per i prossimi anni.
Dal confronto su tutto questo si definiranno le varie posizioni che, ovviamente, dovranno avere tutte uguale dignità e possibilità di competere fino al prossimo congresso ma dovranno anche collaborare nel frattempo con il segretario che dovrà essere colui che verrà votato in base al dibattito congressuale e alle posizioni che ne scaturirano.
Non so se tutto questo è vecchio o giovane , so solo che mi sembra quello che dobbiamo cercare di fare se vogliamo costruire un soggetto politico nuovo e non una somma di due ex partiti.

Buon lavoro a tutti

Volpf






























commento di orianomini inviato il 25 giugno 2009
Caro Bersani, sono un “vecchio” militante seguo sempre i tuoi impegni politici e senza dubbio se pure per un periodo breve sei stato anche il miglior ministro in termini di liberalizzazioni e di economia. Considero anche Dalema il miglior ministro degli esteri degli ultimi decenni. Tuttavia se non vi mettete a disposizione e a sostegno dei giovani, prenderemo un’altra sconfitta alle elezioni regionali. Siamo stati onorati di averti due volte in sei mesi nella nostra Forlì per le elezioni primarie del sindaco, prima appoggiando (come molti di noi) il sindaco uscente, poi per appoggiare il rivale uscito dalle primarie alla candidatura di sindaco. Oggi sappiamo che senza quelle vere primarie e un determinato prof. Roberto Balzani con programmi e linguaggi nuovi, avremmo perso dopo 30 anni il sindaco nella nostra città, nonostante le annose lodevole amministrazioni con una eccellenza anche nella uscente sindaco. e si mettano a disposizione del suo nuovo segretario e del partito, altrimenti il cambio generazionale diventa d’ufficio dopo che avete affondato il partito.
commento di pdgigi inviato il 22 giugno 2009
Ciao a tutti cosa ne pensate della Serracchiani?secondo me è molto preparata la vedrei bene come nuova segretaria ha il carattere giusto per battere quel ladro di silvio
commento di chiaramalia inviato il 29 maggio 2009
ieri, 28 maggio, è iniziato in rete un importante discussione - più di 160 commenti nel giro di poche ore nel sito di La Repubblica - sulla distruzione del sistema scolastico introdotto dal governo, distruzione pochissimo conosciuta ma effettiva;
oggi su repubblica non c'è più lo spazio per discuterne. Non trovo nel sito del PD lo spazio per discuterne.
possiamo offrirlo al dibattito pubblico? Solo in questi giorni le famiglie scoprono cosa vorrà dire il rispermio sulla scuola deciso per il prossimo anno... dove possono trovare le indicazioni su COSA FARE per evitare l'eliminazione della qualità dalla scuola?
grazie
chiara profumo
commento di enzo50 inviato il 14 marzo 2009
ma come dopo il successo elettorale ci sono problemi in sardegna?

ma avvertite RE SILVIO DA ARCORE sistema tutto lui vi racconta due bugie e VOI TORNERETE FELICI.
commento di xmas inviato il 22 febbraio 2009
Sono uno di quelli che, a caldo, ha chiesto le primarie per cercare un segretario nuovo e non appartenente alla attuale nomenclatura.
A freddo, però, credo che l'elezione di Franceschini sia stata la scelta giusta. L'unica possibile sul momento.
Mi auguro che Franceschini riesca a portare a compimento l'idea di un PD democratico, laico e con vocazione maggioritaria.
Certamente sarà un compito molto difficile. Gli ostacoli saranno tanti e soprattutto interni. Le sicure pugnalate verranno dai notabili del partito.
Se, però, il nuovo segretario, consapevole dell'appoggio della base, e in una visione strategica del partito, azzererà tutti i vertici, compreso il governo ombra, e si circonderà di giovani trentenni provenienti da regioni e provincie, per costruire una nuova ossatura politica del partito e metterà all'indice chi, per qualsiasi motivo, rema contro, allora, forse, non è ancora tutto finito, e si può ricominciare a sperare.
Tutto questo fino a ottobre. A quell'appuntamento Franceschini si dovrà presentare dimissionario e fare largo al segretario scelto da noi attraverso le primarie.
Per ciò che riguarda i prossimi appuntamenti elettorali, bisogna assolutamente fare ricorsa alle primarie per la scelta dei candidati.
Per concludere, un accorato invito a tutti: sostenete il nostro segretario e aiutatelo a lavorare bene. Si può fare cazziandolo, se necessario, nel suo ufficio e non sputtanandolo sui media.
Meditate gente, meditate.
xmas
commento di KoJoe inviato il 20 febbraio 2009
E' inutile che fate una semplice operazione di marketing, dovete cacciare fuori tutti questi tromboni che ci sono nel partito, ho letto che d'alema è partito per l'america??? che ci rimanga per sempre. Veltroni era meglio che restava a fare il sindaco di Roma, la sua discesa in campo, mi scusi il cavaliere, non vorrei che mi faccia pagare il copyright, ha provocato la caduta del governo Prodi, la perdita del comune di Roma, ecc. ecc., ma non aveva detto che al termine dell'esperienza romana si sarebbe ritirato in pensione, faceva meglio visto il disastro che ha fatto. Largo ai giovani, è inutile fare un congresso ed eleggere un vecchio trombone, un passo indietro a tutti quelli che stanno nel comitato direttivo, facce nuove. E' ora di pensionarli una volta per tutte.
commento di ernestom inviato il 18 febbraio 2009
Non credo sia utile creare l'ennesimo nuovo partito (-ino); è stato fatto il PD (forse purtroppo ...) e questo ormai dobbiamo tenerci !

Però penso sia necessario che si svolga una chiara, limpida battaglia politica che si concluda senza mediazioni e compromessi ma con una chiara maggioranza ed una minoranza.

Io sono per un PD Laburista, Laico e Libertario senza se e senza ma; gli italiani vogliono delle posizioni chiare, nette, intelleggibili non il solito politichese che sta in mezzo e non sceglie.

Chi vince governa il partito, chi perde o va in minoranza (o se vuole esce dal partito)...BASTA COMPROMESSI E MEDIAZIONI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
commento di cfiengo inviato il 18 febbraio 2009
Dimissioni di Veltroni e crisi del PD

é ora di dire basta, finitela, non se nè può più.......
In due devono dimettersi e andare via.....D'Alema e Veltroni.
Loro due, litigano dal lontano 1990 e noi nè paghiamo le conseguenze,
non è possibile che in piena campagna elettorale(voto in Sardegna)esce fuori la canditatura di Bersani, e D'Alema, la sostiene in tutti i programmi TV.
Hanno distrutto un patrimonio " che appartiene a milioni di uomini e donne".
commento di VeDe inviato il 9 febbraio 2009
Io non so se la vita sia un dono - anche se personalmente ritengo che non lo sia, o almeno non ho evidenza che lo sia. E poi, anche se fosse un dono, essa

appartiene ancora a colui che me l'ha donata oppure è mia? E se è mia perchè non ne posso disporre come meglio ritengo?
In realtà credo che il dibattito debba esere sotratto alla sfera religiosa (la vita è un dono? chi me l'ha donata? a chi appartiene?). Un dibattito di questo

tipo è infatti sterile in quanto non è un vero dibattito, bensì uno scontro di opinioni, di opposte visioni della vita (e della morte). E' difficile

dibattere portando argomenti che non sono oggettivi, nè verificabili o contestabili. Io credo che il dibattito debba essere affrontato da un punto di vista

esclusivamente politico, cioè valutando concretamente cosa vogliamo fare, noi tutti cittadini, per regolamentare le tematiche inerenti al problema, per dire

chiaramente cosa è lecito e cosa non è lecito in punta di diritto. E' vero che, per far ciò, ognuno deve interrogare la propria coscienza, ma ciò che non è

vero, nè tantomeno necessario, e che ciascuno debba portare nel dibattito come argomenti la propria coscienza e la propria emotività. Intendo dire che è

difficile portare come argomento la sacralità della vita sostenendo che è così perchè la nostra coscienza ci dice che la vita è sacra (oppure perchè qualcuno

dice che è sacra), e in ogni caso, si dovrebbe accettare l'eventuale argomento opposto, cioè che la vita non è sacra, come un dato di fatto altrettanto

probante quanto il nostro argomento. Se è vero che uno stato nasce da un patto fra i cittadini - patto mirato alla reciproca convivenza ed al benessere dei

singoli in seno ad una comunità prospera e sviluppata (naturalmente intendo un benessere ed una prosperità a tutto tondo, cioè materiale, culturale e

spirituale), allora, dopo aver interrogato la propria coscienza, non si dovrebbero fare
commento di PdA inviato il 8 febbraio 2009
Non ho capito quale posizione - se c'è e già questo sarebbe un colpo di scena e un passo avanti - il PD assumerà nei confronti dei parlamentari cosiddetti teodem che si sono affrettati a dichiarare il loro appoggio al disegno di legge del governo che andrà in aula al Senato da lunedì. E più in generale di coloro che dovessero votarlo seguendo le indicazioni della CEI e del Vaticano e di un governo dal punto di vista politico-culturale clerico-fascista e - non meno grave - nei fatti anticostituzionale nei fatti (lo scrive anche IL PAIS, non occorre essere degli estremisti per fridare forte e chiaro che il governo vaticano-putiniano di Berlusconi è al limite del golpismo).
Non si tratta infatti di una legge su cui si possa esercitare la libertà di coscienza, perché è il senso del provvedimento è tutto politico: rovesciare lo Stato di Diritto, manomettere la Costituzione e delegittimare il Presidente della Repubblica. Io penso che chi vota con la maggioranza il DDl vaticano-putiniano del governo sia incompatibile con una forza democratica e costituzionale quale deve essere il PD e vada - senza se e senza ma - espulso, come Villari. Credo che sarebbe un atto di chiarezza politica che farebbe bene a tutto il centro-sinistra.
Allo stesso modo, di fronte alla posizione di Di Pietro e del suo gruppo che hanno dichiarato di votare il disegno di legge - fermo restando le possibili dissociazioni - mi domando se non sia venuto il momento di scoprire il bluff di una opposizione populistica che dopo essersi venduta per mesi come unica opposizione autentica a Berlusconi, nel momento forse più grave della storia repubblicana recente si allinea a Berlusconi e al suo tentativo eversivo. E' pazzesco, ma dà purtroppo la misura dell'inquinamento politico che si è prodotto rifiutando alle elezioni alleanze chiare con i partiti della sinistra liberale, laica, socialista, ecologista (Radicali, Socialisti, Sinistra Democratica, Verdi) a favore di un agglomerato personale populistico e
commento di liberolaico inviato il 7 gennaio 2009
caro veltroni mi spiace moltissimo ma non vedo una opposizione a questo governo : smettelela di essere solo anti berlusconiani ( battuta infelice di D'ALEMA solo berlusconi è immortale ); fate delle proposte da veri socialdemocratici; prendendo le istanze dei lavoratori quelli che si fanno veramente il culo; denunciando i parassiti succhiaruote.
uno puo' essere di sinistra anche se non fa scioperi un giorno si e l'altro pure .smettiamola di autocommiserarci se uno guadagna 1200 euro si dia da fare per migliorare la sua situazione : che la politica aiuti i volenterosi .padri e madri "NORMALI" si parla solo di vecchi e giovani diversi extracomunitari ,va bene ma noi SIAMO IL POPOLO DEI LAVORATORI
commento di MARIANNA1 inviato il 28 dicembre 2008
MI AUGURO CHE IL GRUPPO DIRIGENTE DEL PD APPOGGI CON PRESENZE COSTANTI LA CAMPAGNA ELETTORALE DI RENATO SORU E CHE IL COMMISSARIO ELIMINI UNA VOLTA X TUTTE I NOTABILI DEL PD SARDO, CHE SONO INCOLLATI ALLE POLTRONE E AGLI ENTI REGIONALI DA TANTISSIMI ANNI E CHE HANNO COSTRETTO IL PRESIDENTE SORU ALLE DIMISSIONI.MANDATELI VIA,VOGLIAMO GENTE NUOVA E GIOVANE CHE ABBIANO A CUORE LE SORTI DEI SARDI E NON IL PROPRIO TORNACONTO.ORA IL RISCHIO E' CHE ANCHE LA REGIONE SARDEGNA POSSA CADERE NUOVAMENTE NELLE MANI DELLA DESTRA,ROVINANDO COSI' QUANTO DI BUONO HA FATTO LA GIUNTA SORU.MARIANNA
commento di MARIANNA1 inviato il 28 dicembre 2008
MI AUGURO CHE IL GRUPPO DIRIGENTE DEL PD APPOGGI CON PRESENZE COSTANTI LA CAMPAGNA ELETTORALE DI RENATO SORU E CHE IL COMMISSARIO ELIMINI UNA VOLTA X TUTTE I NOTABILI DEL PD SARDO, CHE SONO INCOLLATI ALLE POLTRONE E AGLI ENTI REGIONALI DA TANTISSIMI ANNI E CHE HANNO COSTRETTO IL PRESIDENTE SORU ALLE DIMISSIONI.MANDATELI VIA,VOGLIAMO GENTE NUOVA E GIOVANE CHE ABBIANO A CUORE LE SORTI DEI SARDI E NON IL PROPRIO TORNACONTO.ORA IL RISCHIO E' CHE ANCHE LA REGIONE SARDEGNA POSSA CADERE NUOVAMENTE NELLE MANI DELLA DESTRA,ROVINANDO COSI' QUANTO DI BUONO HA FATTO LA GIUNTA SORU.MARIANNA
commento di rieusu inviato il 12 dicembre 2008
Non è aprendo un canale online che si risolvono i problemi della scuola. La proposta della gelmini è solo fumo negli occhi come tutta la politica di questo governo. Sotto il manto della tolleranza e del finto dialogo si celano i tagli della finanziaria di cui nessuno parla più. E noi del pd che facciamo? Continuianmo a inseguire l'argomento del giorno del cavaliere, strategia, ormai abusata, per distogliere l'attenzione su questioni più importanti. Svegliamoci!!! Altrimenti non ci riumarrà ancora una volta che leccarci le ferite. Basta con la tolleranza con chi ogni giorno la disprezza!
commento di carmelolacava inviato il 10 dicembre 2008
Il voto é una frazione di sovranità.
Ma il voto dato a chi si e' arricchito.
Con le ricchezze ha comprato tutti i mezzi di comunicazione di massa.
Con i mezzi di comunicazione di massa ha utilizzato innumerevoli persuasori.
I persuasori piu' o meno occulti hanno rastrellato consensi.
Questi consensi piu' o meno figli del plagio.
Ma il voto e' libero ancora?
Io aprirei un dibattito sulla giuridicita' della persuasione.
La famosa frazione di sovranita' esiste o il voto ai potenti e' solo sottomissione.
Ripeto ancora,IO APRIREI UN DIBATTITO.
GRAZIE A CHI HA AVUTO PAZIENZA DI LEGGERE QUESTE POCHE RIGHE.
commento di mtidu inviato il 31 ottobre 2008
E' di ieri la notizia che il ministro degli interni provvederà a denunciare gli occupanti degli istituti scolastici.
Secondo Voi è possibile sommergere di mail il ministero degli interni per informarsi se anche i nostri figli possono impunemente spingersi fino ad addentare le carni dei funzionari di polizia (come fece negli anni scorsi l'allora attivista della Lega Nord Roberto Maroni)? Io l'ho giò fatto.
commento di salvatore caroprese inviato il 24 ottobre 2008
caro WALTER VELTRONI , lei si impegna per noi italiani, ma vorrei dirle che dobbiamo lottare ancora di più contro i tagli che ha fatto questo governo alla ricerca e all'università!!!
commento di excomunista inviato il 17 ottobre 2008
Credo sia necessario riallacciare il contatto con la base per invertire la piramide della Politica che parte dal basso e non viceversa.
La base a bisogno del PD e dei suoi dirigenti non solo in prossimità delle competizioni elettorali.
Credo che "SI PUO FARE"
PS agli ex Comunisti come mè, Andiamo verso gli altri e gli altri verranno verso di noi, abbandoniamo le appartenenze non identifichiamoci come Ex Comunisti, Ex DS, Ex Margherita, adesso sia il PD.
Saluti a Tutti
Ex comunista
commento di trandy inviato il 26 settembre 2008
Credo che in questa grande oscurità,il PD sia l'unica luce possibile.Credo inoltre che, le cose possono cambiare in questo meraviglioso PAESE,solo se finalmente tutti gli italiani aprono gli occhi e si rendono conto che chi sta attualmente al vertice non è altro che un uomo dalle mille facce piene del suo trucco e parrucco ed un sorriso da far rabbia.....L'ITALIA è sul precipizio bene ridiamo invece di agire e cambiare le cose.....Ma forse è meglio che ride perchè se aggisce toccheremo il fondo.....quindi l'unica possibilità è ribaltare le cose con Veltroni al vertice.....
commento di peppenasti inviato il 9 settembre 2008
sono d'accordo per un incontro in cui si dovrebbe stabilire un piano di lavoro territoriale
commento di Massimo Marnetto inviato il 3 settembre 2008
Il PD che vorrei dovrebbe dare spazio alla partecipazione e all'innovazione.

Difficile tornare alla routine dei partiti classici, dopo l'esperienza delle primarie.
Certo, non chiedo che si facciano primarie tutti i giorni, ma si potrebbero utilizzare nuovi strumenti e nuove idee per coinvolgere elettori e "militanti".
Ben vengano le consultazioni on line (referendum tematici) ed altre esperienze di "democrazia in rete".
Ma io mi riferisco soprattutto ad iniziative di "animazione politica" per non rassegnarsi alla visione delle partite, come avveniva nelle sezioni.

Esempi?

Creare consapevolezza facendo realizzare (a giovani e non) dei "corti-inchiesta" su temi scottanti (immigrazione, sballo, caro-vita, lavoro, solitudine... )
E poi farli circolare, discuterne con gli autori inesperti e gli esperti non autori...
Realizzare radio o tv di quartiere gestite da e per i cittadini.
Organizzare feste d'arte (foto, lettura, musica...) con "artisti latenti", ovvero chi fa tutt'altro nella vita, ma ha una passione artistica che vuole condividere
Gemellarsi con Circoli di un'altra città, italiana e europea... (un circolo del PD di Catania con uno di Bologna; uno di Roma con uno del PSOE di Valencia...) per aprire le esperienze e i cervelli, per un radicamento nazionale e un confronto europeo realizzato dalla base...
Insomma, animare i luoghi della politica, i circoli, affinché succedano cose interessanti, per far sì che occuparsi degli altri - insieme agli altri - torni a diventare appassionante.
E allora, forse, vedremo anche i giovani, troppo sensibili alla noia per sopportare una riunione tradizionale.

Vi leggo.
Massimo Marnetto (Roma)

Massimo Marnetto - Roma
commento di teolex77 inviato il 29 agosto 2008
Io vorrei cancellarmi dal forum in quanto non condivido la politica di questo partito.
Il pd é un partito di detra, e io ho altri valori e principi, io non sono in vendita!
commento di ANTONINOVIVONA69 inviato il 21 agosto 2008
Scrivo a nome mio e di altre persone di sinistra, per le assunzioni nei consorzi di bonifica in sicilia.Pochi giorni fa e uscito un'articolo sul giornale di sicilia che riguardava l'occupazione dei precari nella sede del consorzio bonifica1dopo la circolare del dirigente dell'assessorato regionale agricoltura Dario Caltabellotta che fa divieto agli amministratori dei consorzi di assumere personale.In difesa di queste persone sono scesi in campo il deputato regionale Toni Scilla il deputato nazionale Nicola Cristaldi e l'assessore provinciale Girolamo Pipitone tutti esponenti di alleanza nazionale,dopo pochi giorni sono stati tutti assunti.
Al consorzio bonifica1serve personale dimostrata dal fatto che sono in servizio 88 persone su una pianta organica di 176,ma come avengono le assunzioni è un mistero(raccomandazioni),sono andato al consorzio per sapere come avvengono le assunzioni e nessun dipendente mi sa rispondere,sono andato all'ufficio collocamento idem,ho mandato email a quasi tutti i sindacati siciliani e nessuno sa rispondermi.Sono un manutentore opere ed impianti consortili e non mi assumono,sono custode opere ed impianti consortili ma non mi assumono,posso fare l'autista ho patenti a/b/c/d+cap ma non mi assumono,diplomato 89/100 perito industriale capotecnico specialità elettrotecnica e automazione(scuola statale non diplomificio cinque anni in due mesi) ma non mi assumono,sono disponibile come bracciante agricolo ma non mi assumono.
Ho molti amici di sinistra che giustamente hanno lo stesso problema credere in certi valori e portare avanti le proprie idee
in Sicilia significa farsi fregare da tutti .Spero di meritarmi una risposta grazie anticipatamente.
DIFENDETE IL GIUSTO.
commento di anarchico inviato il 5 agosto 2008
In primo luogo, non capisco perchè, per lasciare un semplice commento, occorra registrarsi (questa forma di controllo non è per nulla democratica).
In secondo luogo, questo canale tv online appare come una strategia autoreferenziale, una pubblicità al partito, piuttosto che un reale strumento popolare. Volete davvero parlare con noi, a noi? Create un vero canale televisivo! Ma non ce la fate o non volete.
Io penso che:
Non sapete e non volete più fare opposizione.
Non avete più un'identità.
Non avete più valori e, a quelli rimasti, non sapete più dare forza.
Non sapete e non volete gestire gli interventi sui media.
Non apparite in tv.
Lasciate che Berlusconi faccia quello che vuole.
Non avete voluto fare una legge contro il conflitto d'interessi.
L'Italia si avvia verso una dittatura conclamata e lo sapete e lo volete.
Le vostre parole non hanno più forza.
Sono anni e anni che vi trincerate dietro la frase "creiamo un'unità", invano.
Non avete più senso critico, nè una coscienza sociale.
Apparite come maschere secondarie in uno spettacolo grottesco (sempre più tendente al tragico).
Non sapete e non volete cogliere il respiro e le istanze della società.
Non avete fiatato quando Berlusconi si è impossessato di quei due valori che, da sempre, appartengono alla sinistra: Popolo e Libertà.
Non sapete e non volete vendervi bene (oggi è questa la strategia vincente, ve lo devo insegnare io?).
Fate finta di essere nemici dei fascisti, ma li lasciate fare.
Come diceva Sciascia: siete solo dei quacquaracquà (purtroppo).
commento di masuccio salernitano inviato il 23 luglio 2008
...è stato già detto che "Lei non verrà mai ricordato come uno statista"...rimarrà nella storia come il peggio del peggio del peggio che la democrazia possa produrre, quando viene corrotta e deviata dal suo significato originario, e si muta appunto in demagogia...

Ora può fare tutto quello che vuole...soprattutto governare senza che il manovratore venga disturbato...la sua responsabilità sarà così anche più grande e senza scuse e senza sconti...

Non ho paura di affermare che la stragrande maggioranza di coloro che l'hanno votata è gente di cui avere pietà...soprattutto perché sbandata, sfiduciata dalla vita, profondamente ignorante (che è diverso dal dire non acculturata, il che è un'aggravante), quando non collusa con lei e con i (dis) valori che Ella incarna...

Riceverà ogni tanto le punture di spillo di quel che si dice opposizione, ma sarà un fastidio del tutto sopportabile per Lei che ha tutto e che di tutto può e sa GODERE ... soprattutto grazie alla Sua faccia di gomma, e per avere quasi esautorato, con l'appoggio della sua maggioranza mercenaria e priva del benché minimo senso critico, oltreché della vergogna, il (ex-libero) parlamento delle sue funzioni e prerogative essenziali...

Tutto questo era già noto. Tutto già scritto. Ha un vantaggio considerevole, però, su tutto questo: ha cinque anni di tempo per prepararsi, anche frequentando intensivi corsi di recupero, a superare la licenza in elementare democrazia... Le auguro, per il mio Paese, che Lei ce la possa fare.

La saluto con scarsa deferenza e con il massimodellapena.

Avv. Massimo Della Pena
commento di piconsi inviato il 18 luglio 2008
che delusione Veltrone invece di cercare di capire i grillini di cui sono vecchio e fiero sostenitore invece di puntare su di pietro uomo veramente nuovo il veltroni fa cadere il governo prodi (VOTATO OTTURANDOMI IL NASO)ha dietro la porta sia casini che fini (GLI ECTOPLASMA) fa resuscitare il nanetto rendendo l'incredibile berlusca credibile.....nn penso che siate degli sprovveduti ma tra di voi ci sono fini cervelli (no bettini ahaha) quindi in conclusione siete tutt'uno con il nano auguri viva grillo viva di pietro (spero che esca dalla vostra area)
commento di piconsi inviato il 18 luglio 2008
che delusione Veltrone invece di cercare di capire i grillini di cui sono vecchio e fiero sostenitore invece di puntare su di pietro uomo veramente nuovo il veltroni fa cadere il governo prodi (VOTATO OTTURANDOMI IL NASO)ha dietro la porta sia casini che fini (GLI ECTOPLASMA) fa resuscitare il nanetto rendendo l'incredibile berlusca credibile.....nn penso che siate degli sprovveduti ma tra di voi ci sono fini cervelli (no bettini ahaha) quindi in conclusione siete tutt'uno con il nano auguri viva grillo viva di pietro (spero che esca dalla vostra area)
commento di passa parola inviato il 17 luglio 2008
A malin cuore, noto che spesso sia nei forum che nei giornali di sinistra non tutti i post vengono pubblicati, la censura non viene effettuata per motivi etici, ma critici, mentre nei forum di destra lasciano più spazio al libero pensiero. Non pensate che questo allontani la gente ancor più dalla sinistra?
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
2 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork